Seleziona una pagina

L’attività dello psicologo in ambito forense si esplica in almeno tre settori fondamentali di intervento:

  1. Penale;
  2. Civile;
  3. Minorile.

Inoltre, può essere richiesta, in particolari circostanze, anche nell’ambito della giustizia amministrativa ed ecclesiastica.

Sebbene i termini “perizia” e “consulenza tecnica” vengano spesso utilizzati come sinonimi, il primo riguarda il settore penale, il secondo il settore civile.

In ambito penale lo psicologo viene chiamato a valutare la personalità di un soggetto in varie circostanze, ad es. per stabilire la tolleranza al trattamento penitenziario, l’imputabilità in relazione a eventuali disturbi psichici, l’attendibilità di una testimonianza, ecc. Si tratta di una valutazione non solo diagnostica, ma anche prognostica.

In ambito civile la valutazione psicologica è richiesta nell’applicazione del diritto di famiglia, ad esempio per la valutazione dell’idoneità parentale nei casi di adozioni, affidamenti e divorzi.